Connect with us

Notizie

Apple perde la battaglia legale contro il marchio “MatePod” di Huawei

blank

Published

blank

Pechino: Il gigante della tecnologia Apple ha perso una battaglia legale per bloccare l’uso da parte del conglomerato cinese Huawei del nome “MatePod” come dispositivo per gli auricolari.

Secondo un rapporto del South China Morning Post, il produttore di iPhone si è opposto all’uso del marchio “MatePod” da parte della Huawei con sede a Shenzhen nella categoria degli auricolari “perché era simile ai marchi di fabbrica di Apple per i termini Pod, iPod, EarPods e AirPods”.

Secondo l’ufficio marchi della China National Intellectual Property Administration (CNIPA), Apple ha sostenuto che Huawei “ha copiato maliziosamente” i suoi marchi, “il che potrebbe avere un impatto negativo sulla società”.

L’autorità cinese, tuttavia, non ha trovato convincente l’argomentazione di Apple.

L’autorità per i marchi ha affermato che c’erano “prove insufficienti” che dimostrassero che le domande di Huawei erano copie.

Secondo il rapporto, Huawei ha anche ottenuto il marchio MatePod, sebbene Apple abbia ancora il diritto di presentare ulteriori ricorsi al CNIPA per tornare su questa decisione.

Secondo Counterpoint Research, l’anno scorso Apple ha spedito circa 72,8 milioni di unità di AirPods, dominando il mercato delle cuffie true wireless con una quota del 31%.

Tuttavia, il mercato globale degli Hearable TWS ha visto una tiepida crescita QoQ nel secondo trimestre del 2021. Apple ha perso una quota considerevole sia nel volume delle vendite che nel valore nonostante i forti cali di prezzo sugli AirPods.

Secondo l’analista senior di Counterpoint Liz Lee, è “molto possibile che gli AirPods 3 possano spingere le vendite complessive degli ascoltabili Apple TWS oltre gli 80 milioni all’anno”.