Connect with us

Notizie

CPU AMD Ryzen consumer per ricevere la tecnologia di memoria CXL, offrendo prestazioni migliori e una maggiore espandibilità

CPU AMD Ryzen consumer per ricevere la tecnologia di memoria CXL, offrendo prestazioni migliori e una maggiore espandibilità

Durante il webinar “Meet the Experts” di AMD, l’azienda divulgato che sta lavorando per offrire Compute eXpress Link (CXL) alla sua linea di future CPU consumer Ryzen. La tecnologia offrirà ai consumatori una maggiore espansione della memoria, una bassa latenza e prestazioni migliorate tramite CXL su dispositivi come le unità a stato solido.

Le future CPU AMD Ryzen Consumer incorporeranno la tecnologia del data center CXL per una migliore comunicazione tra i dispositivi connessi

I partner AMD utilizzano ampiamente la tecnologia CXL di Intel nelle aziende e l’azienda sta collaborando con Intel e molte altre società per soddisfare le nuove specifiche. Intel ha avuto meno fortuna con la sua piattaforma, Intel Optane, e l’azienda ha interrotto il supporto per supportare la specifica CXL più recente. Intel ha ricevuto scarso supporto dalle aziende che cercavano di spedire Optane alle aziende partner.

Gli esperti del recente webinar di AMD hanno anche discusso della memoria espandibile PCIe Gen5, DDR5 e della piattaforma AM5 dell’azienda. Leah Schoeb, sviluppatore senior di AMD, ha affrontato l’argomento dei dispositivi di archiviazione e del motivo per cui non esiste una connessione visibile al bus di memoria del sistema.

[…]Non è che in futuro non collegheremo quella comunicazione. Questo è qualcosa che stiamo guardando con tecnologie come CXL. Quindi scoprirai che nei prossimi, sai, dai tre ai cinque anni, lo vedrai prima nell’area del server, ma lo troverai spostandoti nel client [consumer] area, modi in cui possiamo assicurarci che memoria e storage possano comunicare sullo stesso bus tramite CXL.

— Lisa Schoeb

Chris Ramseyer, Phison Senior Manager of Technical Marketing, ha aggiunto alla dichiarazione di Schoeb:

Beh, ad essere onesti, sono in chiamata per questo. Alcuni di loro sono con Leah. Non sono sicuro di quanto posso davvero dare. Non abbiamo annunciato nulla in questo settore. Ma posso dire che si stanno facendo progressi. E, ancora, questo sarà un altro progetto di tipo ecosistema, in cui non sarà solo Phison e non solo AMD a metterlo insieme. Dovremo lavorare tutti insieme per farlo, e queste collaborazioni hanno prodotto PC davvero avanzati negli ultimi anni[…].

— Chris Ramseyer

Intel ha inizialmente introdotto CXL e nel 2019 il Consortium CXL è stato fondato da diversi giganti del settore tecnologico per aiutare a portare la tecnologia dei data center migliorata nel settore. CXL consente connessioni CPU-dispositivo o memoria a velocità di comunicazione elevate, motivo per cui è fondamentale per i data center. Rilasciare questa stessa tecnologia ai consumatori consentirebbe una maggiore efficienza nel lavoro, nei giochi, nella creazione e altro ancora.

La lotta attuale riguarda il silicio necessario sia per il processore che per il dispositivo a cui è collegata la CPU. Il silicio è ancora costoso da produrre e l’adattamento alle nuove specifiche richiederà diversi anni prima che il pubblico possa sperimentare la completa adozione.

Fonte di notizie: Toms hardware