Connect with us

Notizie

La ricerca porno VR vede un picco enorme nel 2022, afferma un nuovo rapporto

La ricerca porno VR vede un picco enorme nel 2022, afferma un nuovo rapporto

Secondo un recente studio della pubblicazione Bankless Times, una crescita costante delle spedizioni di cuffie per realtà virtuale ad acquirenti regolari ha coinciso con un forte aumento dell’aumento dei contenuti per adulti in realtà virtuale, o porno VR. Lo studio, che tiene traccia del lancio di visori VR e delle ricerche di porno VR attraverso i dati di Google Trends e il tracker di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) Ahrefs, ha affermato che esiste una chiara correlazione tra i due, che porta a un forte aumento di interesse per il porno VR all’inizio del 2022.

Perché il porno VR è di tendenza?

Il rapporto cita i dati della International Data Corporation (IDC), una società di ricerche di mercato, per affermare che le spedizioni di visori VR sono cresciute del 92% su base annua nel 2021, rispetto al 2020. Con questo forte aumento degli acquisti di visori VR, il rapporto rileva i dati di Ahrefs per affermare che le ricerche di pornografia VR hanno registrato il secondo picco più alto nella storia registrando oltre 920.000 ricerche nel gennaio di quest’anno.

Per inciso, il maggior numero di ricerche di porno VR è arrivato a dicembre 2016, quando Facebook ha lanciato Oculus e i controlli touch per accompagnarlo. Durante questo mese, secondo quanto riferito, sono state effettuate oltre 1,2 milioni di ricerche globali di porno VR. È importante notare che nel 2016 la realtà virtuale nello spazio dei consumatori era in una fase ancora precedente, ma aveva anche un fattore di novità tra gli utenti generici, che avrebbe potuto portare al picco dei contenuti di realtà virtuale per adulti.

I media immersivi, tuttavia, hanno continuato a rimanere nella migliore delle ipotesi parziali, motivo per cui l’aumento del numero di ricerche di tali contenuti è cresciuto in proporzione al picco delle vendite di cuffie. Il rapporto ha aggiunto che il visore Oculus Quest 2 VR è stato lanciato nell’ultimo trimestre del 2020, che successivamente ha visto un aumento del traffico per la pornografia VR nel gennaio 2021, con quasi 580.000 ricerche.

Il rapporto ha anche notato che la stagione delle vacanze di fine anno è il momento di punta per la vendita di visori VR in tutto il mondo, il che coincide con i picchi nelle ricerche anche di contenuti coinvolgenti per adulti.

Grazie per aver letto fino alla fine di questo articolo. Per ulteriori contenuti tecnologici così informativi ed esclusivi, come il nostro pagina Facebook