Connect with us

Notizie

Preparazione del driver di grafica Intel per l’abilitazione della GPU Tiled Meteor Lake di 14a generazione

Preparazione del driver di grafica Intel per l’abilitazione della GPU Tiled Meteor Lake di 14a generazione

Continuando con il pull drm-intel-gt-next di Intel per Linux 6.1, la società ha pubblicato il richiesta di estrazione finale per le funzionalità più recenti come l’abilitazione per la GPU piastrellata presente sulle CPU Meteor Lake.

Intel prepara più codice Meteor Lake per il driver grafico all’interno di Linux 6.1

L’ultima inclusione nel pull drm-intel-next di Intel per il prossimo kernel Linux 6.1 sono inclusioni aggiuntive di Meteor Lake, questa volta incentrate sulla grafica. Poiché il supporto finale per Raptor Lake si sta concludendo all’interno di Linux, il dipartimento di sviluppo open source di Intel ha avviato i preparativi iniziali per la seguente architettura Meteor Lake, che seguirà le CPU Raptor Lake di 13a generazione.

Intel ha fatto del suo meglio per garantire che Meteor Lake utilizzi molte delle stesse capacità delle GPU DG2 Arc Alchemist. L’azienda prevede che il suo design chiplet basato su piastrelle sarà più efficiente e avanzato rispetto alle generazioni precedenti. Meteor Lake offrirà, in modo simile a DG2, gli stessi percorsi utilizzati per il codice del driver, ad eccezione dell’unità multimediale standalone. La nuova richiesta pull di unione di Meteor Lake includerà il supporto DP AUX per le porte USB di tipo C, il codice dei pozzi di alimentazione del display, l’abilitazione del supporto GPIO e GMBUS, insieme a più modifiche di basso livello.

Infine, la più recente richiesta di merge pull per Linux 6.1 attiverà modifiche M/N senza interruzioni per il supporto di pannelli eDP, patch aggiuntive e refactoring del codice variabile.

Di seguito è riportato un riepilogo delle modifiche e delle aggiunte attuali.

Caratteristiche e funzionalità:

  • Più abilitazione della piattaforma Meteorlake
  • Consenti modifiche M/N senza interruzioni sui pannelli eDP che lo supportano
  • Passare i debugf DSC dall’output bpp all’input bpc

Refactoring e cleanup:

  • Clocking e refactoring DPLL e cleanup per supportare M/N senza interruzioni
  • Un sacco di definizioni VBT e analisi di aggiornamenti e pulizie
  • Estrai il codice della filigrana SKL in un file separato e pulisci
  • Pulisci le interfacce IPC e i debugf
  • Continua a spostare i dati di visualizzazione nella sottostruttura di visualizzazione drm_i915_private
  • Mostra stranezze nella gestione del refactoring e delle astrazioni
  • Smetti di usare dev_priv implicito nei registri gmbus
  • BUG_ON() rimozioni e conversioni in drm_WARN_ON() e BUILD_BUG_ON()
  • Usa drm_dp_phy_name() per la registrazione (Jani) – Usa le macro REG_BIT() per i registri CDCLK
  • Sposta le versioni display e IP multimediali nelle informazioni di runtime

Correzioni:

  • Risolto il problema con la sospensione dell’MST DP per evitare l’uso dopo il libero
  • Risolto il problema con la sospensione di HPD per evitare l’uso post-libero per fbdev
  • Risolvi vari problemi PSR relativi all’aggiornamento selettivo e alle clip danneggiate
  • Risolto il problema con i wakeref pm di runtime per la rimozione e il rilascio del driver
  • Correggere le condizioni per filtrare le modalità fisse per i pannelli
  • Risolto il problema con il calcolo dell’orologio dell’encoder TV
  • Risolto il problema con il tipo di ritorno hook dvo mode_valid

Unisce:

  • Eseguire il backmerge drm-next per sincronizzare le modifiche atomiche DP MST

Per gli utenti interessati all’elenco completo dei dettagli inclusi nella più recente richiesta di unione del team blu per drm-intel-gt-next in Linux 6.1, i lettori dovrebbero fare clic su qui per l’accesso diretto al changelog nella mailing list ufficiale.

Fonte di notizie: Foronice