Connect with us

Notizie

Recensione Xiaomi Pad 5: il meglio che Xiaomi ha da offrire. Periodo

Recensione Xiaomi Pad 5: il meglio che Xiaomi ha da offrire.  Periodo

L’acquisto di un tablet è una delle decisioni più stressanti che puoi prendere. Quelli che sono abbordabili mancano di prestazioni o di qualche altra caratteristica importante come un buon display, e quelli costosi sono, beh… costosi; la proposta di valore di un laptop ha quindi più senso una volta sborsato quel tipo di denaro.

Questa opportunità sembra essere stata colta da Xiaomi con la loro ultima offerta nello spazio, lo Xiaomi Pad 5. Al prezzo di appena Rs. 26.999, il Pad 5 riesce in qualche modo a fare quasi tutto nel suo regno per battere tablet molto più costosi. Quindi qual è il problema e, soprattutto, l’Apple iPad Gen 9 ha finalmente un obiettivo sulla schiena? Scopriamolo

Xiaomi Pad 5 presenta un design molto simile a quello di un iPad Air con angoli arrotondati, cornici sottili e una cornice metallica piatta. La parte posteriore è in plastica o vetro e ha una finitura satinata, quasi vellutata, paragonabile a quella di OnePlus 8 Pro. La sensazione in mano è eccellente: è ben ponderata e si sente premium da usare. La mancanza di un retro in vetro non mi ha affatto infastidito, in quanto non si graffia molto facilmente, e ragazzo l’ho messo alla prova. Era infilato nel mio zaino con un altro laptop, tre smartphone e tonnellate di vestiti, e c’erano dei piccoli frammenti di polvere nella borsa. Ho potuto osservare pochissimi graffi e, nonostante la borsa fosse piena fino al punto di esplosione, il tablet non si è piegato. Non ci sono livelli di polvere o acqua qui, quindi fai un po’ di attenzione. Nel complesso, direi che sembra molto più costoso di quello che è.

In questi giorni, i display AMOLED sono diventati un must per qualsiasi gadget raccomandabile e una buona ragione. Sono vivaci, croccanti e offrono un buon contrasto. Ma Xiaomi ha preso una strada diversa qui.

Illuminato da un display LCD da 11 pollici che si aggiorna a 120Hz, è una piacevole sorpresa. Non ti spegne offrendo un’immagine sbiadita. Invece, è quasi alla pari con quello dell’iPad. Supporta la gamma di colori Dolby Vision e DCI-P3, quindi avrai la garanzia di ottenere colori, luminosità e contrasto eccezionali.

Xiaomi ha anche incluso la sua interpretazione di True Tone, la tecnologia che cambia il bilanciamento del bianco del display di un iPad in base alla sua illuminazione ambientale. Xiaomi lo chiama TrueColor e offre, anche se a volte in modo un po’ aggressivo.

Il display è anche molto luminoso, offrendo 650 nits di luminosità. La sua leggibilità è accettabile alla luce del sole e anche in situazioni difficili quando si ha l’abbagliamento proveniente da una fonte di luce dietro di te.

L’ho usato come dispositivo di consumo multimediale principale negli ultimi 10 giorni e la mia esperienza è stata per lo più buona. Ho guardato contenuti da diverse piattaforme, tra cui Netflix, Prime Video, Hotstar e YouTube. Nella migliore qualità possibile, le cose di Amazon e Prime Video sembrano buone in termini di colori e nitidezza. Tuttavia, ho notato che l’app YouTube aveva un limite di 60 fps, nonostante il display fosse in grado di funzionare a 120 Hz. Questa potrebbe essere una cosa software, ma è importante notare.

A proposito, anche il refresh rate, in generale, è consistente e aumenta le prestazioni percepite del tablet. Non ho quasi mai osservato la balbuzie nei miei input tattili.

Ma non è perfetto ed essendo un pannello LCD, soffre di alcuni problemi con l’LCD, specialmente quando guardi contenuti oscuri come il primo episodio di Ozark. Indipendentemente dalla luminosità dello schermo o dalla scarsa illuminazione ambientale, ci sarà sempre una certa fioritura. Ma non è così tanto nel modo in cui vorresti smettere di guardare.

Nel complesso, sono soddisfatto delle prestazioni del display. Mi fa venire voglia di usarlo di più e guardare i contenuti su di esso.

Mentre tutto questo suona bene, ottieni anche il supporto dello stilo. La Mi Pen, venduta separatamente, è abbastanza decente. È ben ponderato per non essere troppo pesante, a differenza dell’Apple Pencil, che può essere stancante, e si aggancia facilmente magneticamente e si carica sopra il Pad 5. Mi ci sono voluti circa 15 minuti per caricarlo completamente e sono stato in grado di disegnare un’illustrazione completa di Lando Norris per circa un’ora e mezza e perdere solo il 30% della batteria.

Ha due pulsanti su di esso. Tenendo premuto il pulsante principale e scrivendo sullo schermo si registra l’input in un file di note, mentre tenendo premuto il pulsante secondario e trascinando viene acquisita una schermata. Puoi anche premere il pulsante principale per fare clic sui selfie nell’app della fotocamera.

Questo mi porta all’esperienza: è decente, se non la migliore. La trama della punta era di mio gradimento, così come la sensibilità generale all’inclinazione e alla pressione quando si trattava di illustrare su Sketchbook. Tuttavia, i pulsanti mancano di feedback tattile, quindi non ero abbastanza motivato da utilizzare le scorciatoie per iniziare a scrivere una nota o acquisire schermate.

Ho anche chiesto a mia sorella di provare le capacità di prendere appunti della Mi Pen. Si sta preparando per alcuni esami medici e usa un iPad e una matita per prendere appunti. Le piaceva la natura leggera della penna, ma non apprezzava tanto il rifiuto del palmo.

Quindi sì, per un tablet economico, la penna ne vale sicuramente la pena.

Non una volta senti la mancanza di spazio per la testa quando si tratta di potenza in questo tablet? Ha un Qualcomm Snapdragon 860 al centro abbinato a 128 GB o 256 GB di memoria interna. La RAM rimane costante a 6 GB. Fornisce un flusso costante di potenza alla spina ogni volta che è necessario, che si tratti di giochi, multitasking o semplicemente di navigare attraverso diverse app.

Questo è accoppiato con forse la versione più pulita e tuttavia più caricata (in senso positivo) della MIUI che Xiaomi ha da offrire. Il bloatware è minimo, con le uniche app preinstallate Netflix e ShareMe e non ci sono nemmeno pubblicità fastidiose. Esatto: non esiste un negozio di temi pronto all’uso. GRAZIE MILLE. Mi ha solo fatto interrogare sul potenziale e sulle possibilità della MIUI. Vorrei che il 12 Pro avesse questa versione.

Ad ogni modo, è stato leggermente modificato per consentirgli di fare cose simili all’iPad. Quindi, c’è un nuovo dock nella parte inferiore che può ospitare sei app bloccate e tre app di accesso rapido. Troverai anche due scorciatoie di accesso rapido a forma di pillola adiacenti alla scheda Home se stai usando i gesti per navigare. Tirarli su ti consentirà di accedere rapidamente al dock.

Lavorare con più finestre è stato in realtà piuttosto reattivo. Ho usato YouTube, Note e Calcolatrice in modalità a due finestre e, anche se non sono così pesanti in termini di risorse, hanno funzionato perfettamente. Non ho notato la balbuzie anche quando stavo facendo finestre più piccole o più grandi, un problema che odio quando si tratta di multitasking su dispositivi portatili.

Se sei un giocatore FPS che usa la presa ad artiglio, questo tablet potrebbe essere meglio che acquistare un telefono da gioco per te. È abbastanza grande per ospitare tutte e otto le dita e due pollici, e anche la reattività è davvero buona. Sono stato in grado di giocare a Call of Duty e BGMI con le impostazioni grafiche più elevate per circa 15-20 minuti di seguito senza balbettii. Grazie all’ampia superficie, il calore si dissipa anche in modo piuttosto rapido ed efficiente.

Non ho parlato degli altoparlanti nel reparto display perché ho trovato il loro utilizzo più nei giochi. Il Pad 5 è dotato di quattro altoparlanti e, nonostante siano adeguatamente rumorosi, mancano dei bassi extra. Tuttavia, Xiaomi ha apportato una piccola modifica che ti consente di cambiare l’orientamento degli altoparlanti insieme al tablet. In poche parole, se giri il tablet di 90 o 180 gradi, anche l’orientamento stereo del suono cambia di conseguenza. Questo è utile quando inizi a giocare con un certo orientamento e poi devi cambiarlo per caricare il tablet. In questo modo, non perderai la direzione dei passi dei tuoi nemici.

Come il Galaxy Tab e l’iPad, anche questo tablet è compatibile con una custodia per tastiera, venduta separatamente. Si aggancia al retro del tablet tramite un connettore pogo magnetico. Mi piace la struttura generale della custodia a libro, ma a volte si stacca dal retro piuttosto facilmente, specialmente quando si tenta di aprirla quando il tablet è agganciato. Anche se non è così spesso, la corsa dei tasti è sorprendentemente profonda e anche il feedback è decente. Ha la maggior parte dei tasti da una tastiera al 70% tranne Fn e Windows. Invece di quello, ottieni un pulsante multifunzione. Penso che la parte migliore della tastiera sia che riconosce diverse scorciatoie desktop e Mac, come Windows + D per mostrare il desktop, Alt + Tab per accedere al menu multitasking e scorciatoie di Chrome come Ctrl + Q per uscire, Ctrl + W per chiudere una scheda, e così via. La scorciatoia più elegante è premere due volte il pulsante multifunzione per passare da una scheda all’altra. Dopo un po’ ti abitui alla tastiera, ma a causa delle carenze di Android, hai ancora problemi come l’assenza del supporto orizzontale per Instagram e problemi di ottimizzazione simili anche per altre app. Ma, se sei uno scrittore come me, potresti effettivamente finire per usare la tastiera molto più di quanto immagini, e i vantaggi di solito superano i problemi. Non è ancora un sostituto del laptop, anche se hai il vantaggio di avere un selfie e una fotocamera posteriore leggermente migliori rispetto a quelli che potresti trovare tipicamente nei laptop per le videochiamate. Non aspettarti che faccia clic su foto strabilianti.

L’intero pacchetto è supportato da una batteria da 8.720 mAh che si ricarica tramite il caricabatterie da 22,5 W in dotazione. Potrei allungarlo per una giornata di uso intenso, che consisteva in multitasking multi-finestra, illustrare, guardare serie TV per circa 3-4 ore e giochi leggeri. Ma per un utilizzo più leggero, può durare anche due giorni. Tuttavia, la velocità di ricarica massima è un aspetto negativo, poiché ci vogliono circa due ore e mezza per caricarla completamente. Sarei stato a posto se il caricabatterie in dotazione fosse così com’è e ci fosse il supporto per capacità di ricarica più elevate. Ho anche notato che non usare il tablet durante la notte ti fa perdere circa il 5-7% della durata della batteria, quindi potresti prenderlo in considerazione.

Lo spazio per tablet a prezzi accessibili è un mercato non sfruttato e lo dico perché nel momento in cui ho pubblicato le storie su Instagram del Pad 5, ho iniziato a ricevere domande al riguardo, più di qualsiasi altro prodotto tecnologico che ho recensito. Come accennato all’inizio della recensione, i tablet sono difficili da acquistare, ma Xiaomi potrebbe aver realizzato qualcosa di speciale qui e vorrei che potesse realizzare prodotti più così divertenti.

È veloce ed è scattante, ha un bell’aspetto e, soprattutto, fa il suo lavoro. Il display LCD vale onestamente i soldi, quindi non snobbare per un AMOLED se hai vincoli di budget. Se dovessi sottolineare alcuni difetti, sarebbero la mancanza di un blaster IR, velocità di ricarica lente e gli ovvi problemi di Android. Altrimenti, questo è un acquisto solido, insieme alla penna e alla tastiera.

Xiaomi Pad 5

€ 26.999

Cosa è buono?

  • Design senza cornice
  • Display da 2,5k
  • Qualità di costruzione
  • Quattro altoparlanti
  • Grande esibizione
  • Quattro altoparlanti
  • Interfaccia utente senza rigonfiamenti
  • Gesti e scorciatoie intuitivi

Cosa c’è di male?

  • La ricarica da 22,5 W è lenta
  • Nessun blaster IR
  • Il design potrebbe ricordare troppo i concorrenti


Grazie per aver letto fino alla fine di questo articolo. Per ulteriori contenuti tecnologici così informativi ed esclusivi, come il nostro pagina Facebook