Connect with us

Notizie

TSMC al lavoro su una tecnologia avanzata a 3 nm, con produzione di volumi prevista nel secondo semestre del 2023

blank

Published

blank

Nonostante le battute d’arresto causate dalla carenza di chip, secondo quanto riferito TSMC continuerà a produrre wafer in serie con una litografia più piccola per spingere i confini dello sviluppo dei chip. Secondo le ultime informazioni, il gigante manifatturiero dovrebbe iniziare la produzione in volumi del suo nodo avanzato a 3 nm nella seconda metà del 2023.

I chip 3nm avanzati si chiameranno N3E, secondo Fresh Report

Un rapporto con paywall pubblicato su DigiTimes non parla solo dei piani di TSMC per la produzione di massa di chip a 3 nm, ma anche di wafer a 3 nm potenziati soprannominati N3E, anche se non è confermato se questo sarà il vero nome. Il processo avanzato a 5 nm che è stato utilizzato per produrre in serie l’A15 Bionic di Apple è stato soprannominato N5P, quindi sarà interessante se TSMC si attenga a questo N3E o sembri chiamarlo qualcos’altro.

TSMC: la carenza di chip continuerà nel 2022, la produzione di massa a 2 nm nel 2025

In precedenza, TSMC avrebbe ritardato la produzione di chip a 3 nm per il 2022, il che significa che Apple non avrebbe avuto accesso alla tecnologia più recente e migliore e avrebbe dovuto invece fare affidamento sulla tecnologia a 4 nm del produttore di chip taiwanese. Fortunatamente, almeno secondo quanto afferma il rapporto, TSMC è sulla buona strada per iniziare la produzione in serie di chip da 3 nm in H2, 2022, suggerendo che l’A16 Bionic di Apple per la linea di iPhone 14 potrebbe essere prodotto in serie su questa architettura senza indugio.

Si dice anche che Apple si sia assicurata gli ordini iniziali di chip 3nm da TSMC per ottenere un vantaggio rispetto alla concorrenza, quindi non sarebbe sorprendente che il colosso californiano facesse la stessa mossa anche quando acquisiva spedizioni per il nodo N3E. Sfortunatamente, non si può dire quanto grave sarà la carenza di chip tra due anni o quanto Apple dovrebbe pagare per ottenere tali spedizioni da TSMC, il che sarebbe dannoso per il consumatore poiché dovrebbe sborsare più soldi per ottenere l’ultimo iPhone.

Supponendo che la situazione non migliori, sia i nodi a 3 nm che quelli a 3 nm potenziati potrebbero diventare ordini costosi per Apple. Inoltre, Samsung potrebbe ridurre il divario tecnologico tra il suo più grande rivale nella produzione di chip con la propria tecnologia a 3 nm, con l’inizio della produzione di massa nel primo semestre del 2022. Tuttavia, non sappiamo quanto saranno superiori i chip di Samsung quando si preparerà a prendere ordini per vari clienti.

Naturalmente, il 2021 deve ancora finire e, con la fine della carenza di chip in vista, ci si potrebbero aspettare diversi cambiamenti di piano da TSMC e dalla sua cronologia di produzione di massa a 3 nm migliorata, quindi ti terremo aggiornato sulle ultime novità; rimani sintonizzato.

Fonte di notizie: DigiTimes