Connect with us

Gioco

Una nuova perdita di Call of Duty potrebbe avere grandi conseguenze per Warzone e Vanguard

blank

Published

blank

Una nuova Call of Duty la perdita potrebbe aver appena fatto sembrare Activision e i suoi studi molto sciocchi. Torna il 12 ottobre, l’ufficialità Call of Duty Account Twitter imbroglioni audacemente presi in giro e derisi, un giorno prima rivelando un nuovo sistema anti-cheat soprannominato Ricochet. Un giorno dopo questa grande rivelazione, secondo quanto riferito, Ricochet è già stato sfondato da hacker e imbroglioni, mettendo circa una dozzina di uova sulla faccia di Activision nel processo

Per ora, resta da vedere quanto sia stato compreso l’anti-cheat, ma i rapporti di Charlie Intel e ModernWarzone stanno entrambi affermando la stessa cosa, e non è una buona notizia per Call of Duty Giocatori.

Call of Duty Secondo quanto riferito, il nuovo anti-cheat di Ricochet ha avuto alcuni aspetti trapelati online in alcuni forum e alcune persone stanno cercando di decodificarlo”, ha affermato Charlie Intel. “L’anti-cheat, ovviamente, non è ancora stato rilasciato, quindi coloro che cercano di decodificarlo può anche esporre exploit al suo interno che Activision può correggere prima del rilascio.”

Sfortunatamente, in questo momento, è difficile sapere quanto sia preoccupante tutto questo. Come osserva Charlie Intel, questo potrebbe effettivamente migliorare il sistema anti-cheat prima che venga rilasciato. Nel frattempo, è anche possibile che si tratti di una fuga di esca destinata a mandare i fornitori di cheat sulla strada sbagliata. Questo non è incredibilmente raro, quindi è possibile.

Come sempre, faremo in modo di tenerti aggiornato sull’evolversi della situazione e sulla fornitura di ulteriori informazioni. In questo momento, Activision e co. non hanno affrontato la fuga di notizie né le implicazioni che la circondano né le speculazioni che ha creato.

Per una maggiore copertura su tutte le cose Call of Duty – incluse le ultime su Vanguard, Warzone, Modern Warfare e COD Mobile – fai clic qui o, in alternativa, fai clic sui collegamenti pertinenti e recenti elencati di seguito: